Arcadia

Tutela del patrimonio

Prevenire, consolidare, proteggere

Lutti improvvisi, separazioni, lavoro precario, crisi d’impresa e sovraindebitamento. Sono molti gli imprevisti che possono incidere sulla sfera patrimoniale esponendola a rischi concreti. Agire preventivamente è l’unica cautela possibile per proteggere i tuoi risparmi di famiglia e preservare i tuoi interessi imprenditoriali da possibili creditori.

Lo Studio Arcadia, con il suo team di avvocati esperti in diritto patrimoniale, saprà aiutarti a consolidare e tutelare il tuo patrimonio nel tempo con l’adozione degli strumenti giuridici più idonei.

Insieme per garantire sicurezza al tuo futuro, a quello della tua famiglia e della tua impresa

Ti forniremo consulenza legale a partire dall’analisi della tua situazione specifica e complessiva: affiancheremo valutazioni patrimoniali a considerazioni inerenti la tua condizione professionale e familiare, i beneficiari e l’effetto protettivo che desideri realizzare. L’obiettivo sarà mettere a punto la migliore strategia di tutela patrimoniale per il tuo caso: una soluzione ritagliata su misura per te.

Strumenti giuridici per la tutela del patrimonio

Di cosa si tratta

Il nostro ordinamento giuridico mette a disposizione dei privati cittadini e delle aziende diverse possibilità di preservare il patrimonio al fine di realizzare interessi meritevoli di tutela. Passiamole brevemente in rassegna a partire dalla costituzione di un patrimonio separato.

Il patrimonio rappresenta l’insieme di rendite e di beni posseduti da una persona (in ambito privato e aziendale), attaccabile da possibili azioni creditorie in base al principio di responsabilità patrimoniale: “il debitore risponde dell’adempimento delle obbligazioni con tutti i suoi beni presenti e futuri” (art. 2740 c.c.).

La costituzione di un patrimonio separato, regolamentato dall’art. 2447 quinquies c.c., rappresenta la prima forma di protezione patrimoniale alla quale potrai ricorrere per difenderti da possibili azioni creditorie perché, di fatto, permette di sottrarre beni e capitali dal principio di responsabilità patrimoniale appena citato.

I beni e capitali del patrimonio separato, infatti, restano di tua proprietà ma vanno a creare una parte a sé stante e inattaccabile del tuo patrimonio. Il fondo patrimoniale e il trust, per esempio, sono due strumenti giuridici che consentono di attuare questa possibilità.

Disciplinato dall’art. 170 c.c. del codice civile, il fondo patrimoniale rappresenta una valida opportunità di provvedere per tempo ai bisogni della tua famiglia. Grazie a esso, infatti, è possibile costituire un patrimonio separato (di cui possono far parte titoli di credito, beni mobili e immobili) e metterlo al riparo da eventuali rischi professionali o d’impresa. Vi potrai ricorrere insieme al tuo coniuge, ma non se fai

parte di una coppia di fatto. La validità del fondo patrimoniale cessa in caso di divorzio, di annullamento del matrimonio o di morte di uno dei coniugi.

Entrato a far parte del nostro ordinamento con l’adesione dell’Italia alla Convenzione dell’Aja 01.07.1985 (ratificata con la legge n° 364 del 16.10.1989), il trust rappresenta una diversa opportunità per costituire un patrimonio separato in favore di un terzo soggetto. In particolare, permette a chi detiene il patrimonio (settlor) di trasferire una parte dei propri averi a un affidatario (trustee) che ha l’obbligo di gestirli nell’interesse del beneficiario (beneficiary). Così facendo, i beni vincolati e i relativi frutti, non risultano aggredibili dai creditori.

In Italia, sono ammessi i cosiddetti trust interni, ossia quelli che coinvolgono soggetti di nazionalità italiana e beni registrati sul territorio nazionale per scopi liberali (far fronte a necessità della persona o della famiglia, per esempio) o commerciali (prevenire eventuali rischi imprenditoriali che potrebbero compromettere il patrimonio personale).

All’interno del trust possono rientrare beni mobili e immobili, capitali finanziari, titoli e obbligazioni, attività imprenditoriali o quote della stessa, immobili in usufrutto.

Regolamentato dall’art. 2654 ter, c.c. del codice civile (legge n. 51 del 23 febbraio 2019) e soggetto a criteri di meritevolezza, l’atto di destinazione del patrimonio può rivelarsi un altro strumento efficace per tutelare i tuoi beni mobili e immobili registrati dall’aggressione dei creditori. I beni oggetto del vincolo di destinazione, infatti, vanno a costituire una parte a sé stante rispetto al patrimonio del beneficiario, restando di fatto al sicuro da eventuali rivalse creditorie.

Dovendo tutelare degli interessi meritevoli, potrai ricorrervi nel caso in cui tu voglia destinare il vincolo a un disabile, a una fondazione o alla risoluzione di controversie patrimoniali nel corso di una separazione. In ogni caso, sarà compito dei nostri avvocati esperti in diritto patrimoniale valutare la meritevolezza dell’atto in via preventiva e in relazione ai risultati che intendi raggiungere.

Consiste nella stipula di un vero e proprio contratto che trasferisce parte del patrimonio di tua proprietà (in beni mobili e immobili) a un affidatario fiduciario che lo gestisce a vantaggio di uno o più beneficiari. Potrai scegliere di usare l’affidamento fiduciario anche a integrazione di altri strumenti giuridici per la tutela del patrimonio, come il trust o le polizze assicurative, tenendo presente che anch’esso permette di salvaguardare beni e capitali da eventuali azioni creditorie.

Legge del “dopo di noi”
Disciplinata dalla norma n° 112 del 22.06.2016, la cosiddetta legge “dopo di noi” permette di assicurare un adeguato sostegno alle persone gravemente disabili nel momento in cui non possono più contare sulla presenza dei genitori. Rappresenta, quindi, una sorta di sottocategoria dell’affidamento fiduciario, esclusivamente pensata per l’assistenza delle persone più deboli e fragili.

Utili per pianificare preventivamente il tuo futuro finanziario e successorio personale, familiare o aziendale, le polizze assicurative rappresentano atti contrattuali che offrono innumerevoli vantaggi: per esempio, evitano importanti prelievi fiscali del patrimonio in caso di successione, impediscono lunghe dispute tra eredi, scongiurano eventuali pignoramenti o sequestri del capitale costituito.

Sul mercato l’offerta dei prodotti assicurativi è innumerevole e articolata (assicurazioni sulla vita, contratti di capitalizzazione, polizze danni, e così via): compito del nostro team sarà anche quello di districare il panorama assicurativo per individuare la formula più opportuna in base alle tue esigenze personali e ai risultati che desideri ottenere.

In base all’art. 162 c.c. del codice civile, potrai regolamentare diversi aspetti economici del tuo rapporto coniugale con dei veri e propri contratti che

sostituiscono la comunione legale dei beni con la comunione convenzionale, la separazione dei beni o il fondo patrimoniale. Anche in questo caso, sapremo darti tutte le informazioni necessarie per aiutarti a scegliere la soluzione più conveniente.

Che vantaggi ti offrono

Che tu abbia a cuore il futuro della tua famiglia, della tua impresa o di una persona cara, scegliendo lo strumento giuridico adatto alla tua situazione potrai:
  • proteggere i tuoi immobili da rischi come incendi, allagamenti o cedimenti strutturali;
  • mettere in sicurezza beni e capitali dall’aggressione dei creditori;
  • salvaguardare i frutti del tuo lavoro e del tuo impegno;
  • tutelare i tuoi figli in caso di separazione o di divorzio;
  • tutelare i tuoi eredi in caso di morte prematura;
  • tutelare la tua impresa da possibili scenari di crisi;
  • guadagnare in serenità.

Come potremo aiutarti

Risponderemo alle tue necessità con esperienza, attenzione e sensibilità. Valuteremo gli istituti più idonei a tutelare il tuo patrimonio mobiliare e immobiliare da possibili rischi futuri diretti e indiretti. Analizzeremo i vantaggi e gli svantaggi di ogni opzione e capiremo come minimizzare le possibili minacce. Il tutto attraverso strumenti ad hoc, studiati e ritagliati con precisione sulla tua singola realtà.

Sarà un percorso che faremo insieme, tu e i nostri esperti di tutela del patrimonio, in modo da collegare i tuoi interessi imprenditoriali, di passaggio generazionale o di tutela dei più deboli, con gli effetti protettivi previsti dalla legge.

Chi ti assisterà

Potrai contare sull’assistenza legale dell’Avv. Giovanni Silvestrini, esperto in diritto commerciale, tutela del patrimonio, contrattualistica, e dell’Avv.ssa Sara Bartoli, esperta in diritto successorio interno e internazionale.

Hai bisogno di aiuto?

OPPURE